Confisca del fucile

In materia di violazione della legge sulla caccia, il fucile non contraffatto o alterato detenuto legittimamente e portato da persona munita del relativo permesso, non può essere confiscato nei casi di esercizio della caccia con mezzi vietati (nel caso in specie richiami elettronici) perché tale ipotesi non rientra in quelle tassative previste dall’art. 28, comma 2, della legge 11 febbraio 1992, n. 157 (Cass. pen., sent. n. 2601/2016).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Chiudi