Fermato nove volte con pregiudicati, la Prefettura gli impone il divieto di detenere armi: il Giudice sospende il provvedimento prefettizio

I fermi con soggetti pregiudicati, da soli, non giustificano il provvedimento di divieto detenzione armi e munizioni. In altre parole, nessuna responsabilità oggettiva è configurabile in capo al cittadino che inconsapevolmente ha avuto contatti, spesso per motivi di lavoro, con soggetti risultati condannati per i più svariati reati.

Da altra angolatura, occorre distinguere la “frequentazione” di pregiudicati dai meri “contatti” puntiformi con gli stessi soggetti, potendo solo i primi giustificare provvedimenti limitativi della sfera giuridica degli amministrati.

Sono questi i principi fatti valere dallo Studio Legale Di Giunta riconosciuti dal C.G.A. che ha sospeso il provvedimento prefettizio con Ord. n. 720/2019.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Chiudi